Yoga della Risata

Nel 1995 il medico indiano Madan Kataria, comprese che ridere, di gusto, faceva molto bene sia al corpo che alla mente; fu da questa riflessione che piano piano creò le basi per quello che oggi è chiamato “yoga della risata”.

Questo tipo di yoga richiede poco tempo per esser appreso, i corsi hanno una durata di circa 2-3 giorni e sono indirizzati in particolar modo ai trainers perché a contatto costante con le persone.

Le lezioni prevedono tecniche di meditazione, di respirazione e di risata. Per ottenere i benefici mentali e fisici scoperti dal dottor Katari bisognerebbe farsi “una grassa risata” di almeno 20 minuti al giorno circa (una risata del genere in media dura circa 4-5 secondi).

Ridere è così importante perché permette al nostro cervello di metter in circolo delle sostanze chimiche, endorfine e serotonine, che sono utili per rendere il corpo più rilassato e a ridurre lo stress, causa di molti malesseri psicofisici.

 

Per ulteriori informazioni si invita a visitare nei vari siti questo moderno stile di yoga.

 

articoli correlati: 

Meditare agli occhi di uno scienziato
Yoga: disciplina antica
Dallo yoga all'inno di Mameli
Yoga in gravidanza
lo Yoga per Bambini